Proposta di ordine del giorno

ore 9 – Registrazioni

ore 10 – Avvio lavori

ore 10,10 – Presentazione dei gruppi presenti (a cura dei due facilitatori della mattina)

ore 10,30Presentazione del progetto aperto Per una Lista Civica Nazionale, del percorso fatto fino ad ora, lettura dei tre paletti e della carta di intenti
Approvazione proposta di lavoro da svolgere nel seguito della giornata

ore 10,50 – Contributi di portavoce di movimenti affini per politiche o obiettivi a “Per una Lista Civica Nazionale” (massimo 5 minuti a intervento)

ore 11,30 – Gruppi di lavoro (per la definizione di punti che saranno poi sottoposti via internet al voto degli aderenti):
– temi prioritari da inserire nel programma,
– punti per integrare la carta d’intenti (senza stravolgerla),
– proposta di campagne tematiche nazionali per “parlare” ai cittadini

ore 13,10 – Pranzo

ore 14 – Comunicazione delle decisioni dei gruppi di lavoro della mattina
(le proposte saranno poi sottoposte al voto dell’assemblea degli aderenti nelle due settimane seguenti)

ore 14.30 – Lavoro in plenaria su:
metodi e strumenti per prendere decisioni con la massima partecipazione degli aderenti
organizzazione “minima” per poter essere operativi (almeno con un gruppo di coordinamento provvisorio),
(le proposte saranno poi sottoposte al voto dell’assemblea degli aderenti nelle due settimane seguenti)

ore 17 – Incontro di conoscenza e prime decisioni tra gruppi operativi: ufficio stampa e comunicazione, programmatori sito, referenti territoriali, finanziamento e cassa, facilitatori forum, gruppi per le campagne nazionali

ore 18 – Saluti

Modalità di decisione dell’incontro 27 maggio

Le proposte che usciranno dai lavori del 27 dovranno essere votate da tutti gli aderenti per via telematica nelle due settimane a seguire.

Se quel giorno oltre alle discusioni e lavori proposti  servisse prendere una decisione urgente non essendoci alcun regolamento ad oggi valido, ed avendo quel giorno la presenza di diversi osservatori non aderenti, si darà la possibilità di voto in assemblea a tutti e solo gli aderenti lì presenti.

I lavori saranno coordinati da più facilitatori che avranno il compito di:

  • dirigere tempi e modi di lavoro in plenaria ed in gruppo
  • prendere le iscrizioni a parlare
  • far rispettare i tempi degli interventi togliendo la parola a chi superasse il tempo consentito
  • non è ammesso interrompere una persona che sta parlando
Cerca