13 giugno 2013 Comunicato stampa

 Lista Civica Italiana aderisce alla raccolta firme per la legge di iniziativa popolare Rifiuti Zero

 

Lista Civica Italiana aderisce con convinzione alla strategia “Rifiuti Zero” e alla raccolta firme per la proposta di legge di iniziativa popolare “Rifiuti Zero” che mira a far rientrare il ciclo produzione-consumo all’interno dei limiti delle risorse del pianeta, riducendo la nostra “impronta ecologica” sul pianeta tramite l’eliminazione degli sprechi e la totale reimmissione dei materiali trattati nei cicli produttivi. Obiettivi della legge sono la Riduzione dei rifiuti, il Riuso dei beni a fine vita, il Riciclaggio e il progressivo azzeramento entro il 2020 dello smaltimento, del recupero di energia e di materia com metodi diversi dal riciclaggio: la strategia “Rifiuti Zero”.

Lista civica italiana ritiene che sia necessario impegnarsi per chiudere il capitolo degli inceneritori intesi come strumento per lo smaltimento ordinario dei rifiuti.

I cittadini italiani sono stati presi in giro per anni dalla “vecchia politica” che con una delle sue mistificazioni ha rinominato “termovalorizzatori” degli impianti che di fatto sono dei dispersori di inquinanti su vaste aree spesso densamente abitate. Modificare il sistema produttivo per ridurre i rifiuti e ridurre l’uso di materia è anche una notevole fonte di posti lavoro per settori quali la riprogettazione dei prodotti per renderli riparabili e facilmente differenziabili, la raccolta porta a porta, le filiere del riuso e del vuoto a rendere come avviene in Germania, la promozione di attività che consentono di avere servizi in comune come il car sharing (auto in comproprietà).

Il comitato promotore nazionale Rifiuti Zero è nato un anno fa ed è composto da circa 250 organizzazioni in 18 diverse regioni.

 

Per informazioni http://www.leggerifiutizero.it/

Cerca