In questi giorni attivisti di LCI sostenuti da ACM Associazione Civica Mantovana stanno volantinando a Mantova per far conoscere il nostro progetto. LCI crede fermamente nel valore della cultura come elemento indispensabile per il miglioramento della società.

Il festival é stata un’ottima occasione per contattare esponenti importanti quali Don Luigi Ciotti di Libera, il filosofo Nuccio Ordine. Veramente singolare é stato la sintonia tra i discorsi di Don Ciotti e lo spirito che anima LCI: LCI infatti come il fondatore di Libera crede che é solo con l’impegno in prima persona di tutti i cittadini che si riuscirà a migliorare l’Italia. Il fondatore di Libera ha detto: bisogna essere “cittadini a tempo pieno, non a intermittenza”.

Il filosofo Nuccio Ordine ha detto invece:  “Evidentemente c’è bisogno di riflettere sulle cose utili a nutrire lo spirito e non il conto in banca. Tanto più questo è vero in un momento in cui si sta vivendo una crisi che non è solo economica ma soprattutto morale. Se mettiamo insieme i soldi che la corruzione costa allo Stato (60-70 miliardi all’anno) e quelli che perde per l’evasione fiscale (180 miliardi all’anno) avremo uno dei Pil più alti del mondo e quindi i soldi per raddoppiare o triplicare i finanziamenti per le cose inutili”.

Il tema della centralità della cultura e quello della riforma fiscale secondo l’art.53 della Costituzione, nel programma di LCI,  sono fondamentali.

LCI probabilmente sta dando gambe “politiche” alle migliori linee di pensiero della nostra epoca. Nulla capita per caso!

IL testo del volantino in distribuzione é il seguente.  Potete adattarlo alla vostra realtà locale e distribuirlo!

LISTA CIVICA ITALIANA

si presenta

LISTA CIVICA ITALIANA – CITTADINI PROTAGONISTI è una formazione politica nascente creata da cittadini e cittadine e da consiglieri/e di liste civiche “vere”, indipendenti dai partiti tradizionali.

La nostra idea di base é di mettere al centro della politica la persona e le sue esigenze per vivere serenamente; LCI punta alla soluzione di problemi concreti evitando le diatribe ideologiche che troppo spesso nascondono solo interessi di parte.

Mantova in questi giorni é meravigliosa, perché in essa vediamo attuata la valorizzazione della bellezza, intesa come progetto condiviso che riunisce armoniosamente arte, cultura, buon cibo e creazione di lavoro “intelligente”.

Purtroppo, si tratta di una breve parentesi: questa bella città dell’Unesco vive le stesse problematiche di tante altre città italiane, come l’inquinamento industriale, il traffico, la distruzione di suolo agricolo per far posto alla cementificazione inutile e ai grandi centri commerciali che stanno cancellando il tessuto economico rappresentato dai negozi di vicinato.

Anche a Mantova, come nel resto di Italia, abbiamo un patrimonio artistico e culturale, una varietà di paesaggi e di cibi che nessuno al mondo ha. Eppure non li valorizziamo a dovere mentre spendiamo cifre ingenti per fare grandi opere inutili che continuano a distruggere la nostra ricchezza.

 Se condividi questa visione ti invitiamo a conoscerci meglio.

 I nostri valori sono:

– difesa e attuazione della Costituzione italiana;

difesa del territorio e del patrimonio italiano (cultura, arte, paesaggio, piccole e medie imprese, creatività, agricoltura e cultura eno-gastronomica);

coscienza della scarsità delle risorse del nostro Pianeta e conseguente necessità della riconversione ecologica dell’economia per creare posti di lavoro sostenibili;

contenimento della finanza speculativa e delle sue degenerazioni;

affiancamento della democrazia diretta alla democrazia rappresentativa. Entrambe sono necessarie per giungere ad una democrazia “matura”.

 Alcuni dei nostri principali obiettivi:

  • mandare le migliori persone della società civile in Parlamento per dare vita ad un progetto che metta al centro della politica la persona e le sue esigenze per vivere serenamente

  • eliminare i privilegi della politica (revisione drastica degli emolumenti e dei vitalizi, la politica non deve diventare il lavoro della vita);

  • attuare la riforma fiscale secondo l’art. 53 della Costituzione che prevede progressività e una tassazione basata sulla capacità contributiva (= reddito – spese per la vita dignitosa della famiglia)

  • creare posti di lavoro per attività rispettose dell’ambiente (riqualificazione energetica degli edifici, rifiuti zero, sfruttamento del solare, risparmio energetico, filiere corte biologiche, ecc.) e che valorizzino l’enorme patrimonio artistico, culturale e intellettuale che caratterizza l’Italia.

 Riprendiamo in mano il nostro futuro: diventate con noi cittadini protagonisti!

Per informazioni e per restare in contatto con LCI www.listacivicaitaliana.org

Cerca