Appello “Per una assemblea della nuova politica”

novembre 10, 2012 in Appuntamenti, Campagne, Primo piano da ListaCivicaItaliana.org

CITTADINI PROTAGONISTI DEL CAMBIAMENTO!

Ci sono milioni di italiani che non vogliono più votare i partiti; sono contro i privilegi della casta; nel 2011 oltre 26 milioni di persone hanno vinto i referendum su acqua e nucleare nonostante il silenzio dei media e la presenza tardiva di pochi partiti; ci sono forze politiche nuove che promuovono la difesa dei beni comuni, sono contro il governo non eletto dei tecnocrati e banchieri di Monti.
La spaventosa situazione politica italiana non è un fatto isolato; con il governo Monti è solo un po’ più evidente che la finanza sta mettendo in ginocchio lo Stato, ha sottratto potere alla Politica, per comprare a poco prezzo i Beni Comuni dei cittadini.
Dicono che c’è crisi ma noi ne vediamo una sola: la crisi di un sistema finanziario che mortifica le attività produttive, minaccia il patrimonio pubblico e impoverisce sempre più il mondo.

Di fronte a questa crisi e alle bugie che ci stanno raccontando vediamo sorgere sgomento e confusione.
E’ ora che la buona gente si dia fiducia reciprocamente, è ora che la Politica torni in mano ai cittadini.

Già in alcuni luoghi del mondo sono sorti tentativi di governo che hanno profondamente cambiato le condizioni economiche e sociali: è ora di cominciare anche da noi.

Una alleanza civica, tra gruppi e associazioni presenti in Italia accomunati dalla stessa visione, potrebbe raccogliere il voto di milioni di italiani e avrebbe la forza e le competenze per governarlo, potrebbe cambiare il paese da subito.
Ci impegniamo quindi in prima persona e lanciamo un appello a tutti per dare vita ad una aggregazione fra movimenti politici affini e reti civiche capace di ridare la speranza per il futuro.
Proponiamo quindi un incontro nazionale per la costruzione di questa aggregazione.

Ognuno può portare la propria identità ed esperienza, lasciandosi alle spalle interessi di parte e singoli obiettivi, per costruire una alternativa partendo  da pochi punti fondanti:
alleanze solo con chi lavora per il Bene Comune e non per propri interessi,
decisioni partecipate, democratiche e dirette: uno vale uno!
abolizione dei privilegi della casta e rinnovo delle modalità di fare politica: la politica deve essere  finanziata dai sostenitori.

Vogliamo ridare dignità al fare umano: alla produzione, alla salute, all’educazione, alla protezione e utilizzo intelligente dell’ambiente, alla cultura, allo scambio tra i Popoli alla pari; vogliamo, nello specifico, ridare dignità alla Politica, nel suo senso originario di cura e amministrazione del Bene Comune.

Definiamo insieme un programma chiaro, che punti alla riforma della politica, alla difesa dei beni comuni, alla riconversione ecologica dell’economia, alla sovranità popolare, ad una economia equa e solidale e che promuova la pace, la non violenza, la giustizia e la legalità.

Affinché questa aggregazione possa avere successo e non essere una semplice testimonianza dobbiamo unire le forze, convergere verso punti qualificanti che ci permettano di presentare un programma di governo che abbia come punto di partenza l’attuazione della nostra Costituzione.

Individuiamo questi punti qualificanti in:
– valorizzazione della democrazia diretta
riforma dei partiti
taglio totale dei costi della politica: riduzione drastica degli stipendi, numero limitato di mandati, no a condannati nelle istituzioni, abolizione dei privilegi, revisione totale dell’attuale sistema di finanziamento ai partiti
– niente finanziamenti, solo servizi, identici per politica e volontariato
taglio delle inefficienze del settore pubblico, delle grandi opere inutili e delle spese militari
reddito di cittadinanza come richiesto dall’Unione Europea
riforma del sistema bancario
– tobin tax e misure di disincentivo della speculazione finanziaria
riforma tributaria equa come previsto dalla Costituzione
lotta all’evasione
tutela del patrimonio artistico e paesaggistico
– disarmo progressivo e rispetto reale dell’art.11 della Costituzione
riconversione ecologica dell’economia con creazione di posti di lavoro soprattutto per i giovani
impulso alle energie rinnovabili, nel rispetto del territorio , attraverso un piano energetico che punti al risparmio e all’efficienza
sostegno all’educazione e alla cultura
– promozione dell’istruzione pubblica

servizio sanitario gratuito e di qualità
– riportare i Beni Comuni sotto il controllo dei cittadini, in mano allo stato e alle comunità locali
valorizzazione ed incentivo alla piccola e media impresa, alla cooperazione e a nuove forme di co-gestione delle imprese
– obbligo della Responsabilità sociale d’impresa
– agevolazioni alle imprese che investono in ricerca e tecnologia secondo criteri di sostenibilità ambientale e sociale
eliminazione di tutte le discriminazioni basate su provenienza, sesso, preferenza sessuale, religione o credenza ecc.

Facciamo appello perché coloro che condividono questi punti si incontrino urgentemente e li possano rendere una proposta politica e di governo per le prossime elezioni ma, al tempo stesso, producano un grande dibattito e una grande aggregazione nella base della società.

Per firmare l’appello clicca qui

10 novembre 2012

Primi firmatari

Alessandro Balzan, Lista Civica Italiana, Veneto

Lara Benazzi, Vicepresidente Associazione Civica Mantovana

Michele Boato, già consigliere e assessore regionale del Veneto

Roberto Bonaccini, Cittadini esasperati, Liguria

Roberto Brambilla, ex consigliere comunale Lista civica Concorezzo (MB), Rete Civica
Italiana

Luigi Branchetti, Referente Lista Civica Italiana Umbria

Giuseppe Brizzi, Lista Civica Italiana, Lazio

Luca Broggio, Consigliere comunale Lista civica di Inzago (Mi), Referente Lista Civica Italiana Lombardia

Italo Campagnoli, Liste Civiche Marche

Franco Casagrande, Lista Civica Italiana, Piemonte

Giovanni Ceccotti, Lista Civica Italiana, Umbria

Giuseppe Chiericati, Presidente Associazione Civica Mantovana, Lista civica italiana

Lorena Croatto, Lista Civica Italiana, Lombardia

Rossella Federici Canova, consigliera comunale lista civica “ACM-Con Voi per San Giorgio”, S. Giorgio (Mn), Lista civica italiana

Mimma Greco, Referente Lista Civica Italiana Piemonte

Enzo Grillo, Referente Lista Civica Italiana Campania

Cosimo Luppino, Cittadini esasperati, Liguria

Tony Manigrasso, Partito Umanista, Piemonte

Marzia Marzoli, Per il bene di Tarquinia, Lazio

Scarlato Matteo, Referente Lista Civica Italiana Puglia

Claudio Mazzoccoli, Cittadini Esasperati, Articolo 53, Toscana

Giovanni Palazzotto, Movimento Civico Solidale, Sicilia

Piergiorgio Pavarino, Cittadini esasperati, Lista Civica Italiana, Liguria

Giovanna Piparo, Lista Civica Italiana, Piemonte

Gianni Principi, già presidente del consiglio comunale di Tolentino, Lista civica Voce alla Città, Marche

Cristina Rasini, capogruppo minoranza lista civica “ACM-Con Voi per San Giorgio”, S. Giorgio (Mn), Lista civica italiana

Fabio Regis, Lista Civica Italiana, Lombardia

Marco Tanda, Rimimi per rimini, Referente Lista Civica Italiana Emilia-Romagna

Olivier Turquet, Movimento Umanista, Pressenza, Toscana

Roberto Viani, Lista Civica Italiana, Toscana

Gabriele Volpi, già consigliere comunale di Livorno, Movimento per la terra/Cittadini Ecologisti, Toscana

Modulo per firmare


Hanno aderito…

Condividi con:
  • Print
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • LinkedIn
  • MySpace
  • PDF