MILANO 10/5/2014 – INCONTRO SUL DEBITO PUBBLICO E FISCAL COMPACT

maggio 3, 2014 in Comunicati Stampa da ListaCivicaItaliana.org

Comunicato del 3 maggio 2014

INCONTRO SUL DEBITO PUBBLICO E FISCAL COMPACT

 

Idee a confronto per evitare il collasso sociale:

 

trasformare le idee in azione politica e fare rete

 

 Lista civica italiana invita i cittadini/e, i gruppi e le forze politiche all’incontro di sabato 10 maggio ore 9.30 – 13 al teatro Ariberto di Milano (via Daniele Crespi 9 – Milano – (MM2 fermate Sant’Agostino e Sant’Ambrogio) dedicato al problema del debito pubblico e al fiscal compact.

 Per motivi organizzativi é gradita la preregistrazione cliccando qui

 Sono stati invitati Francesco Gesualdi, Fondatore del Centro Nuovo Modello di Sviluppo e autore del libro “Le catene del debito” – Feltrinelli Editore, Rocco Artifoni, Vicepresidente Ardep – Associazione per la riduzione del debito pubblico e membro dell’Associazione articolo 53, Marco Cattaneo Presidente CPI Private Equity – Coautore del libro “La soluzione per l'euro - 200 miliardi per rimettere in moto l'economia italiana - Hoepli Editore.

Moderatore – Fabio Regis della Lista civica italiana

L’incontro ha tre obiettivi: dare ai cittadini elementi di conoscenza per poter valutare criticamente il problema del debito, far emergere soluzioni socialmente e ambientalmente accettabili a cui dare una attuazione politica, fare rete tra forze diverse nel rispetto delle reciproche diversità.

Il debito pubblico italiano ha superato i 2.000 miliardi di euro e la spesa per interessi annuale è dell’ordine dei 90 miliardi di euro, oltre il 5% del PIL. Per fare un confronto, la spesa sanitaria in Italia è di poco superiore. La spesa per interessi è dunque un macigno che non permette allo stato di liberare risorse per contenere la pressione fiscale e per aiutare soprattutto le fasce di popolazione più colpite dalla crisi, come i giovani e le giovani famiglie.

Negli ultimi anni gli italiani hanno subito una intensa pressione mediatica con frasi del tipo “attenzione allo spread”, “abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità”, “i mercati ci punirebbero” ,“ce lo chiede l’Europa”. In questo contesto si sono create le condizioni favorevoli per l’approvazione da parte del parlamento del “pareggio di bilancio in Costituzione” e altri provvedimenti che preludono al rischio di “macelleria sociale” e alla svendita o la privatizzazione dei beni comuni e del patrimonio pubblico.

 Molto spesso la questione del debito è sottratta al dibattito pubblico perchè i contenuti sono presentati come argomenti “da addetti ai lavori”, mentre si tratta di un una questione cruciale per la democrazia e che deve essere resa accessibile alla più vasta platea dell’opinione pubblica.

 Per info Roberto Brambilla 338 88 03 715 Luca Nicola 366 179 902 5

 MM2 fermate Sant’Agostino e Sant’Ambrogio. Altri mezzi a disposizione Autobus 74, 47 e 59 (capolinea piazzale Cantore), 94 (piazza Resistenza Partigiana)
Tram 14 e 2 (corso Genova – via Ariberto), Parcheggio bikemi piazza Sant’Agostino, Parking a pagamento via Ariberto

 

Condividi con:
  • Print
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • LinkedIn
  • MySpace
  • PDF