Scarica il volantino modificabile 20160414 Volantino di LCI per Referendum Trivelle del 17 aprile 2016

con lo stesso testo che segue:

Domenica 17 aprile

Referendum Trivelle

Lista Civica Italiana rispetto al “referendum Trivelle” di domenica 17 aprile si esprime con una chiara posizione:

Andiamo a votare e votiamo SI!

(Possibilmente entro le ore 10 del mattino per far sì che il rilevamento delle 11 sulla partecipazione risulti alto per motivare gli indecisi a partecipare).

Come civici e come “cittadini protagonisti” siamo convinti che bisogna sfruttare ogni occasione per dare contenuto e senso a quei pochi strumenti – come il referendum – che permettono agli italiani e alle italiane di esercitare la sovranità popolare prevista dall’art.1 della nostra Costituzione.

Da decenni, senza troppo clamore ma con costanza, si continuano a ridurre i diritti democratici dei cittadini e a fare in modo che essi conoscano sempre meno i loro diritti e doveri costituzionali e perdano la fiducia nella democrazia.

Un popolo di pecoroni è più facile da gestire e da spremere!

LCI reputa quindi “indecente” il comportamento di esponenti politici che ancora oggi invitano a non andare a votare ai referendum confidando nel mancato quorum…

Il civismo autentico rivendica il diritto-dovere di partecipare alle scelte del proprio territorio ampliando – quando serve – l’orizzonte al territorio nazionale, a difesa di quel concetto di bene pubblico, di bene comune mai come oggi sotto attacco.

Il voto referendario darà inoltre un’indicazione circa la volontà degli italiani/e in merito alle future scelte energetiche del nostro paese.
Quattro quinti del gas che viene prodotto in Italia viene estratto dal mare e basta a soddisfare il 10 per cento del nostro fabbisogno ma sta calando da 20 anni.

Di questo 10% la parte estratta entro le 12 miglia dalla costa (oggetto del referendum) è pari al 3% del nostro fabbisogno.

La ricerca di nuovi giacimenti, dopo 70 anni di esplorazioni è avviata a morte naturale. Molto simile la situazione per quanto riguarda l’estrazione del petrolio.

In questo scenario e con queste prospettive, LCI pensa che occorra scegliere con decisione un modello di sviluppo sostenibile che – tra l’altro – genererebbe più posti di lavoro e aiuterebbe alla soluzione del problema del cambio climatico.

Quindi vota Si, affinché il governo adotti una strategia energetica nazionale basata sulle energie rinnovabili. Togliamo i fossili dal parlamento…
Riprendiamo in mano il nostro futuro: vota Si al referendum!

Per informazioni info@listacivicaitaliana.org www.listacivicaitaliana.org

Info su http://www.saperescienza.it/rubriche/sos-tenibilita/referendum-del-17-aprile-l-opinione-del-direttore-29-3-16

Cerca