Le nostre presentazioni


Alessandro Balzan – Veneto

balzan.ale[at]gmail.com

Nato a Padova nel 1977. Sposato e papà di due bimbi a tempo pieno. Dopo una prima laurea in ingegneria lavora come informatico per qualche azienda della città. Studia poi e lavora ancora oggi come educatore/formatore presso una cooperativa sociale per il comune di Padova. Partecipa per vent’anni alla vita di un’associzione scout, fa parte di associazioni che cooperano con il sud America ed il Congo, si reca in Palestina con Pax Christi a conoscere la realtà dei territori occupati. Collabora con la campagna Acqua Bene Comune di Padova e con diverse altre associazioni locali che promuovono giustizia sociale ed ambientale. Crede e opera per il Cambiamento attraverso una politica trasparente promossa dalla società civile.


Lara Benazzi – Lombardia

lara.benazzi[at]teletu.it

Laureata in lingue e letterature straniere, a livello professionale si occupa di vendite e marketing. Felicemente mamma di Ludovica. E’ impegnata nel sociale: è stata volontaria di Mani Tese, ora si dedica a gruppi locali di auto-mutuo aiuto nel campo della genitorialità e dell’infanzia. Si batte per i diritti dei minori, delle donne, per l’intercultura. Dal 2008 fa parte dell’Associazione Civica Mantovana, che promuove liste “veracemente” civiche e oggi conta diversi consiglieri e vari comitati comunali in provincia di Mantova. Nel 2010 con altri ha promosso la Rete civica italiana www.retecivicaitaliana.it, che ha lo scopo di spingere i cittadini a rioccuparsi della politica e dell’amministrazione locale tramite Liste civiche indipendenti, promuovendo la democrazia partecipativa e diretta. Grande interesse per le tematiche della decrescita e riconversione ecologica dell’economia, del lavoro e della sua organizzazione, dei diritti umani.


Luigi Branchetti – Umbria

luigibranchetti[at]alice.it

Mediatore culturale. Esperto in cooperazione internazionale. Designer.
Esperto e formatore nel settore del legno-arredo sui temi dell’organizzazione del lavoro e dello sviluppo della creatività. Negli anni Novanta, ideatore e realizzatore di un politecnico di arti e mestieri in Zambia (co-finanziato da CEE, CEI, e  Lussemburgo), dopo esperienze similari di cooperazione vissute in Ghana, Mato Grosso, Equador, Algeria, Mali, Tanzania e Malawi.
Creatore di consorzi artigiani per la  ricerca di nuovi prodotti e materiali per l’arredamento. Curatore di immagine per l’artigianato dell’Umbria e del Comune di Roma in occasione di fiere ed esposizioni. Prototipi per la Fiera del Mobile di Milano con riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale.
Ha esperienza di animatore culturale nelle scuole dell’Italia  meridionale e centrale, di regista cinematografico, di scenografo e fotografo.


Luca Broggio – Lombardia

luca.broggio[at]tiscali.it

Luca Federico Broggio, nasce a Monza nel 1963, laureato in Scienze Politiche.
Partecipa alla costituzione della lista civica Progetto Inzago che ha tra i suoi principali propositi la salvaguardia del territorio e dell’ambiente. Dal 2006 al 2011 ricopre l’incarico di Assessore alle Politiche sociali del Comune di Inzago (MI). Dal 2011 è Consigliere comunale, Presidente della Commissione Affari Istituzionali e Bilancio, nonché componente della Commissione Urbanistica e Lavori Pubblici.
Aderisce al progetto perchè ritiene che sia necessario impegnarsi in Politica mettendosi al servizio degli interessi comuni e promuovendo il coinvolgimento di tutta la comunità che si rappresenta ad una democrazia partecipata.


Michele Boato – Veneto

micheleboato[at]tin.it

Nato nel 1947, docente di economia, impegnato contro la nocività dell’industria chimica dalla fine degli anni ’60, nei movimenti ecologisti e nonviolenti.Direttore della storica rivista Smog e dintorni, impegnato nell’Ecoistituto del Veneto Alex Langer, animatore del trimestrale nazionale Gaia e del bimestrale veneto Tera e Aqua.
Dal 1981,  promuove la prima Università Verde in Italia. Parlamentare nel 1987 (dimesso per “rotazione” a fine 1988), promuove e fà votare l’ecotassa di 100 lire sui sacchetti di plastica e la riduzione del fosforo nei detersivi. Fonda gli Amici della Bicicletta e con  ripetute “bicifestazioni” nonviolente ottiene la pedonalizzazione del centro storico di Mestre, poi blocca lo scarico a mare dei fanghi industriali di Marghera. Da oltre vent’anni è impegnato nel Forum Risorse e Rifiuti e, ora, nella campagna Rifiuti Zero. E’ tra i fondatori e anche presidente di FederConsumatori. Poi, da assessore all’ambiente del Veneto, dimezza le autorizzazioni a nuove cave, avvia la raccolta differenziata spinta e impone i più bassi limiti al mondo ai campi elettromagnetici (0,2 microTesla). Nel 2008 promuove la Rete Veneta Ambiente, con cui si bloccano due nuovi inceneritori voluti da Unindustria e si salva la valle di Schievenin (Grappa) da una immane cava. Scrive per il Bene Comune le petizioni “Non abbiamo bisogno del nucleare” (oltre 50.000 firme) e “ Cambiamo aria, per non incenerire il nostro futuro”. Ha curato (anche assieme ad altri) diverse pubblicazioni soprattutto, strumenti di lavoro: nei “Libri verdi” Conserva la carta, puoi salvare un albero; Ecologia a scuola; Dopo Chernobyl; Adriatico, una catastrofe annunciata. Nella collana “tam tam libri”: Invece della tv rinverdire la scuola; Erre magica: riparare riusare riciclare; In laguna; Verdi tra governo e opposizione. Nei Libri di Gaia: Nonviolenza Oggi. Nei Libri dei Consumatori della Fondazione ICU (di cui è presidente) Class Action nel mondo e nuova legge italiana per l’azione collettiva dei consumatori.


Roberto Brambilla – Lombardia

r.brambilla[at]mclink.it

Ingegnere, 20 mesi di servizio civile al WWF e poi 18 anni di lavoro come Segretario del WWF Lombardia. Tra i fondatori di Rete Lilliput e promotore del Gruppo Impronta ecologica. Dal 2009  è stato eletto consigliere comunale in una Lista civica indipendente dai partiti tradizionali e nel novembre del 2011 ha dato le dimissioni per praticare la rotazione con la seconda eletta; nel 2010 con altri ha lanciato la Rete civica italiana www.retecivicaitaliana.it, una rete che ha lo scopo di spingere i cittadini a rioccuparsi della politica e amministrazione locale tramite Liste civiche indipendenti. Nel suo DNA c’è il lavoro in Rete nel rispetto delle specificità. Promotore assieme a 8 associazioni e gruppi della Settimana nazionale della democrazia diretta che ha avuto luogo per la prima volta dal 23 maggio al 2 giugno 2011 e dalla quale è scaturita l’iniziativa www.quorumzeropiudemocrazia.it per portare la democrazia diretta in Italia .


Italo Campagnoli – Marche

italo.campagnoli[at]tin.it

Nato a Pesaro nel 1956, è impegnato da 15 anni nel movimento civico a livello locale e nazionale. Dallo scorso anno è il coordinatore politico di Liste Civiche Marche, una lista regionale che raccoglie diverse liste civiche delle Regione.
È tra i fondatori del Coordinamento Nazionale Bonifica Armi Chimiche, che raccoglie comitati e associazioni di diversi comuni italiani contaminati dai residui bellici chimici abbandonati e nascosti durante il secondo conflitto mondiale.
È inoltre portavoce nazionale del Movimento RadicalSocialista, laboratorio politico-culturale per una nuova sinistra radicale, socialista, libertaria, laicista, pacifista-nonviolenta ed ecologista, cui aderiscono militanti di tutte le associazioni e partiti della sinistra.


Franco Casagrande – Piemonte

macondo57[at]libero.it
Nato il 12/10/1954 a Novi Ligure (AL), pensionato vigile del fuoco, congedato con qualifica di capo squadra. Delegato sindacale USB. Da sempre impegnato nella vicinanza istituzionale dei VVF alla cittadinanza. Opponendosi a qualsiasi progetto di militarizzazione, privatizzazione e frammentazione del Corpo. Attivista per i diritti umani e civili, di formazione ecopacifista, antimilitarista, libertaria e nonviolenta. Partecipazione ad azioni di interposizione nonviolenta e monitoraggio diritti umani in alcune zone di guerra e conflitto. Impegnato nella salvaguardia di ambiente e territorio, fa parte del Movimento NO TAV/Terzo Valico fra Piemonte e Liguria. Appassionato naturalista, pratica ricerca ed osservazione su specie animali critiche, come il lupo. Componente del gruppo storico che ha dato vita a Lista Civica Italiana.

____________________________________________________________________________________________

Fabio Fiorentini – Lombardia

2016-05-30 Foto di Fabio Fiorentini piccola per presentazioni su LCI

Dopo il diploma di Perito Industriale ha lavorato per alcuni anni come progettista di impianti. Laureatosi nel 1996 in Scienze Ambientali ha avuto una esperienza di ricerca e successivamente ha lavorato nel settore del reciclaggio. Dal 2003 svolge l'attività di consulente nel settore ambientale ed energetico.
Nel sociale é stato per alcuni anni volontario di Mani Tese ed attualmente fa parte di un GAS e si interesso del tema dell'economia solidale.
Non ha avuto precedenti esperienze politiche e si é avvicinato a LCI perché crede nell'approccio del civismo, quale strumento al servizio del bene comune, ed é convinto della necessità di avere rappresentanti politici adeguati.


Giovanna Giugni – Trentino

Nata a Ferrara nel 1957, calabrese di origine, trentina di adozione, sposata e madre di due figli ormai adulti, laureata in giurisprudenza e insegnante di scuola superiore. Consigliere comunale indipendente (di minoranza) a Trento, è vicepresidente del Consiglio delle Donne della città, socia della Lega per l’Abolizione della Caccia, attiva sul fronte contrario alla realizzazione dell’inceneritore a Trento.
Ha combattuto diverse battaglie di livello nazionale per la trasparenza dell’azione amministrativa. Attivissima contro le infinite partecipazioni degli  enti pubblici nelle società e negli enti  pseudo-privati. Promotrice, con CORE TAA, del primo referendum regionale in Trentino Alto Adige per l’abolizione delle indennità dei consiglieri regionali, firmataria dell’esposto che ha portato alle indagini sui vitalizi d’oro in Regione.
Convinta sostenitrice della partecipazione dei cittadini alla vita politica ed istituzionale. 

———————————-

Gianni Principi – Marche

gianniprincipi[at]voceallacitta.it

Nato a Macerata nel 1969, residente a Tolentino. Sposato con un figlio. Coofondatore nel 1993 della prima lista civica di Tolentino, Voce alla città. Coofondatore della Associazione Culturale POLIS LAB, nel 2002 di “Governo Civico”, nel 2010 di Liste Civiche Marche. Esperienza civica sin dal 1988 come consigliere nel Comitato di Quartiere Rione Boario, poi Vicepresidente e Presidente (2003-2007).
Coofondatore del Coordinamento Comitati Di Quartieri e Contrada di Tolentino, e primo coordinatore. Eletto nel Consiglio Comunale nel 2007 come Consigliere Comunale, eletto all’unanimità Presidente del Consiglio Comunale (2007-2010). Dimessosi per non aver detto sempre si! Nel triennio ha contrbuito ad avviare la raccolta differenziata “porta a porta” e ha promosso investimenti sulle strutture scolastiche ed allaccio acquedotto del nera–pubblico!
Socio Avis e Aido, promotore di eventi di socialita’ e solidarieta’ “La nostra partita del cuore”. Attivo nel mondo della Scuola, membro del Consiglio di Istituto Comprensivo G.Lucatelli, dal 2008, ed anche membro della GIUNTA del Consiglio stesso.
Attivo nello sport e coofondatore di una squadra “amatoriale”, con fini di socialita’ e beneficenza, calcistica “L’amicizia 1998” e nel nuoto sostenitore dell’Associazione Dilettantistica Sportiva “Tolentino Nuoto Team”.


Olivier Turquet – Toscana

olivier.turquet[at]gmail.com

1954, è insegnante di scuola primaria, è sposato e ha un figlio a cui dedica il suo impegno per il futuro.
Questo impegno comincia quarantanni fa dando lezioni gratis ai bambini poveri di una borgata romana. La passione per il cambiamento lo porta a frequentare manifestazioni contro la centrale di Montalto di Castro in tempi non sospetti, ad occupare la Sapienza nel 1977, a far parte dei movimenti libertari, underground ed ecologisti degli anni ’70 e ’80. Dal 1985 fa parte del Movimento Umanista dove ha portato avanti numerose iniziative come: la fondazione della Associazione Editoriale “Multimage”, la promozione della Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza, l’agenzia stampa per la nonviolenza Pressenza, la campagna in vari paesi dell’Africa “Stop Malaria”, i simposi internazionali del Centro Mondiale di Studi Umanisti. Nello specifico dell’impegno politico, inteso come servizio alla comunità, ha appoggiato più volte le campagne stampa del Partito Umanista di cui è stato candidato a Sindaco di Scandicci nel 1999 con una campagna di difesa dell’articolo 11, in quel momento violata, come al solito, dalla partecipazione dell’Italia alle guerre della NATO; sempre in questo contesto ha fatto parte del comitato promotore della Legge di Responsabilità Politica promossa dagli umanisti nel 1999, presentata alla camera dei deputati dove giace non discussa.


 

page:PRESENTAZIONI


Condividi con:
  • Print
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • email
  • LinkedIn
  • MySpace
  • PDF